Hic habitat felicitas

    Il Lupanare di Pompei rappresenta una delle mete irrinunciabili per moltissimi visitatori. Si tratta di un edificio a due piani riservato esclusivamente  aall'esercizio della prostituzione. Non che in città non esistessero altri bordelli ma in genere erano situati nelle camere ssuperiori di osterie e case private e non dislocati in un edificio ad hoc. L'ambiente è composto da 5 celle al piano terra e 5 al piano superiore e all'interno di ogni ambiente è posizionato un letto in muratura su cui venivano sistemate delle stuoie o dei materassi.
    A destare interesse sono i dipinti a soggetto erotico sistemati sulle porte di accesso alle stanze, una probabile "reclame"delle prestazioni in cui la prostituta alloggiata eccelleva oppure un semplice modo per distinguere le varie stanze.
    Il lupanare, trovandosi all'incrocio tra due strade secondarie, non è proprio facilissimo da individuare ma non disperate, mettetevi nei panni di un antico pompeiano e fate come lui, seguite i falli incisi sul basolato o su alcune pietre inserite sulle facciate delle case.
    Non esistendo Internet all'epoca i giudizi dei clienti sulla prestazione ricevuta non venivano affidati ai siti di recensioni on line ma incisi direttamente sui muri, ne sono stati trovati circa 120.

    lupanare di pompeilupanare di pompei